BONFERRONI 1937 QUALSIASI PRESTITO GRADUALE PUÒ ESSERE TRASFORMATO IN MANIERA EQUIVALENTE IN UNA SOMMA DI PRESTITI ELEMENTARI

Nel testo matematico del Prof. Bonferroni Carlo Emilio, “Fondamenti di Matematica attuariale” del 1937 è mostrato che qualsiasi PRESTITO GRADUALE può essere trasformato, in maniera assolutamente equivalente, in una somma di PRESTITI ELEMENTARI in cui al tempo 0 si riceve una somma per rimborsarla, assieme agli interessi, a scadenza dell’operazione in un’unica soluzione: in tal caso, nessuno può avere il dubbio nel riconoscere la presenza o del REGIME SEMPLICE o del REGIME COMPOSTO (si rinvia all’articolo È INEQUIVOCABILE CHE L’ART. 821 C.C. PRESCRIVE L’UTILIZZO DELLA FORMULA DEL PRINCIPIO DI EQUITÀ DEL REGIME SEMPLICE DELLA RATA COSTANTE POSTICIPATA e all’articolo IL BULLET È ANATOCISTICO).

Infatti, nel testo matematico del Prof. Bonferroni Carlo Emilio, “Fondamenti di Matematica attuariale” del 1937 si legge “215. Concludendo: In qualunque operazione finanziaria vale il principio d’indifferenza dell’equilibrio finanziario ed un saldo può essere calcolato indifferentemente con metodo retrospettivo o prospettivo. Nei numeri precedenti abbiamo minutamente esposto come si debba procedere nei calcoli”.

Ovviamente, nel testo matematico del Prof. Bonferroni Carlo Emilio, “Fondamenti di Matematica attuariale” del 1937 è spiegato anche come trasformare un PRESTITO ELEMENTARE Zero Coupon Bond in un PRESTITO GRADUALE.

Non solo, anche nella dottrina matematica recente è noto che il prestito a RIMBORSO GRADUALE FRANCESE calcolato nel REGIME COMPOSTO può essere disaggregato in tanti finanziamenti di tipo ZERO COUPON BOND calcolati sempre nel REGIME COMPOSTO: ci si riferisce all’articolo rubricato Sull’anatocismo nell’ammortamento francese di Paola Fersini e Gennaro Olivieri pubblicato nella rivista trimestrale “Banche & Banchieri” dell’Associazione Nazionale delle Banche Private (ASSOBANK) n. 2/2015 e all’articolo rubricato “Brevi note sulla presunta assenza di anatocismo nei prestiti graduali in Regime Composto, con esempi per l’Ammortamento Francese, Italiano e Bullet“ di Graziano Aretusi pubblicato sul sito Il Caso.it.

Di seguito un esempio empirico che dimostra che il Dott. Enrico Astuni (si rinvia all’articolo È INEQUIVOCABILE CHE L’ART. 821 C.C. PRESCRIVE L’UTILIZZO DELLA FORMULA DEL PRINCIPIO DI EQUITÀ DEL REGIME SEMPLICE DELLA RATA COSTANTE POSTICIPATA) dichiara il FALSO matematico quando afferma che il sistema “FRANCESE” ha una rata costante posticipata determinata con il PRINCIPIO DI EQUITÀ del REGIME COMPOSTO (1° FASE) e il suo conseguenziale piano di ammortamento (2° FASE), anziché essere inequivocabilmente nel REGIME ANATOCISTICO, è un “separato conteggio” in REGIME SEMPLICE.